mercoledì 1 dicembre 2021

Una voglia matta (Ciambella alle carote)

Nonostante il termostato del mio forno sia ancora guasto, dopo tanto tempo sono tornata a cimentarmi con un dolce da credenza. Non ho proprio potuto evitarlo: avevo una voglia pazza di torta di carote! Così mi sono messa alla ricerca di una ricetta diciamo "fit", o che almeno non contenesse burro. Ebbene, eccola qui!
Io me ne sono letteralmente innamorata tant'è che da quando l'ho scoperta, l'ho già preparata varie volte! 
È ottima sia a colazione che a merenda, per accompagnare una buona tazza di thè o di latte o di cioccolata calda. Inoltre si conserva perfettamente per almeno 3 giorni (di più non saprei perché è finita prima!). Persino il mio bimbo la adora e, anzi, mi aiuta pure a prepararla, data la sua estrema semplicità. 
Io la trovo davvero un'ottima alternativa ai dolci industriali perciò....che state aspettando??? Mani in pasta!




CIAMBELLA ALLE CAROTE 

Ingredienti:
300 g di carote al netto degli scarti
200 g farina 00
40 g fecola di patate 
190 g zucchero 
3 uova
120 ml di olio di semi 
1 bustina di lievito per dolci 

Miscelare insieme farina, fecola, zucchero e lievito. Dopo aver raschiato le carote, tagliarle a pezzi e frullarle molto bene insieme all'olio fino ad ottenere una crema: non devono essere visibili pezzi di carote.  Una volta ottenuta questa sorta di pappa di carote aggiungere anche le uova e frullare ancora per qualche secondo.  Trasferire il composto in una ciotola e aggiungere il mix di farina, lievito e zucchero mescolando fino a ottenere un impasto omogeneo.
Ungere bene uno stampo a ciambella usando olio o burro, a piacere, poi spolverizzare con farina e versare l'impasto. Livellare leggermente e infornare a 180°C per circa 45 minuti. Fare comunque sempre la prova stecchino prima di sfornare. 
Una volta che la ciambella è uscita dal forno rovesciarla subito sul piatto di portata e lasciare raffreddare completamente. Spolverizzare poi con zucchero a velo e servire.
Buon appetito!

N.b.: questa è una versione estremamente basic perché io la preferisco così ma l'impasto può essere arricchito da scaglie di mandorle o gocce di cioccolato, oppure si può sostituire la fecola con farina di mandorle, secondo il proprio gusto. 



Nessun commento:

Posta un commento