venerdì 2 settembre 2011

Fiacca

Essere afflitti da depressione post-vacanze nel mio caso, evidentemente, porta anche a una inerzia in cucina degna di un bradipo in letargo. Nonostante le scorte di viveri non manchino, tornata a casa da lavoro mi aggiro svogliata, come fossi in trance. Apro il frigo, lo richiudo. Possibile che non abbia nemmeno voglia di mangiare qualcosina? L'ora di cena si avvicina e non riesco a fare altro che stare sbracata sul divano a cazzeggiare su internet; eppure so che quando la fame colpirà, all'improvviso, dovrò essere pronta, per evitare di fare come Pac-Man e ingurgitare qualsiasi cosa mi si pari davanti. Ne andrebbe di quella parvenza di femminilità che ancora mi ostino a voler conservare!
Con uno sforzo sovrumano sollevo le mie chiappe dal divano e finalmente mi attivo con fatica. Dunque, voglio qualcosa di colorato e stuzzicante e, per cortesia, nessuno mi chieda di accendere i fornelli stavolta, perchè non lo farò!

Certo però che senza ispirazione è difficile cucinare.  Allora, dato che la mia testolina non funziona a dovere, mi sono rifatta ad un intramontabile classico: l'insalata greca!
D'altronde la cultura ellenica ha influenzato ogni aspetto della vita: dall'architettura alla letteratura, dalla politica alle scienze, non poteva certo mancare la cucina!
L'unica nota personale del piatto è costituita dall'aggiunta di capperi che, come detto nel post precedente, io adoro. Ne ho potuti aggiungere in quantità tanto questo bel piattone di insalata è solo per me!
E così, 2000 anni dopo Omero, ecco la mia versione dell'insalata greca!

Insalata greca



INSALATA GRECA

Ingredienti:
100 g feta
2 pomodori cuore di bue maturi
1 cetriolo piccolo
un cipollotto fresco
insalata
olive nere
capperi sotto sale
olio evo
sale, pepe

Lavare l'insalata, i pomodori e il cipollotto e asciugarli. Dissalare i capperi sotto acqua corrente, poi strizzarli bene. Spezzettare l'insalata, tagliare a fette i pomodori, il cipollotto e il cetriolo sbucciato. Tagliare la feta a dadini.
Comporre il piatto: disporre l'insalata e adagiarvi sopra le fette di pomodoro, di cetriolo e i dadini di feta. Distribuire sopra a tutto gli anelli di cipolla, i capperi e le olive. Condire a piacere con sale, pepe nero macinato al momento e olio evo di ottima qualità.

N.B. Le quantità degli ingredienti sono variabili in base ai gusti personali naturalmente!

Buon appetito! 

Anche se si tratta una ricetta classica, partecipo alla raccolta di Eleonora di Burro e miele
 
 

4 commenti:

  1. Fiacca? dai su che qualche giorno e ti riprendi.... l'estate sta finendo........
    Adoro l'insalata greca!!!

    RispondiElimina
  2. Beh in effetti la fiacca c'è...mi chiedo quando ne usciremo?!
    Un classico leggero e gustoso!
    Buon weekend

    RispondiElimina
  3. Ciao Jeggy
    non sai quanto ti capisco a proposito della fiacca dopo le vacanze, ce l'ho anch'io e non perché sono stanca, forse mi manca quell'atmosfera speciale dei giorni di libertà, quando si fa quello che si vuole dal mattino alla sera e si aspira il profumo forte delle cose che vivi e vedi, conservandone vivo il ricordo nel cuore e nelle fotografie, che come dici anche tu serviranno a ricordare meglio.
    Ma ovvio che prima o poi si deve tornare alle solite cose. Comunque mi diverte leggerti, mi sono passata tutti i post che mi ero persa, sei divertente e non potrebbe essere altrimenti con quella faccina sbarazzina che ti ritrovi. Vieni a trovarmi presto, ti abbraccio

    RispondiElimina
  4. alla fine anche se eri svogliata, te la sei cavata bene! chissà che gustosa questa insalatona
    buona domenica! Valentina

    RispondiElimina