giovedì 13 ottobre 2011

Questa è davvero l'ultima!

Oggi voglio raccontare una storiella. Nel lontano 2007 io e il maschio alfa, per il nostro consueto viaggetto estivo, ci siamo recati in Irlanda, terra dai verdi intensissimi e dal cielo perennemente grigio plumbeo. Nonostante fosse fine luglio le temperature non erano delle più miti, almeno per noi freddolosi italiani, e io mi aggiravo per questa terra molto umida armata di felpa e piumino. Le ricette tipiche del luogo ben si adattano al clima nordeuropeo, proponendo calde patate ripiene e zuppe, nonchè stufati di vario tipo. Al termine di una gita organizzata alla splendida Kylemore Abbey ci fermammo al self service locale per rifocillarci. Con mio sommo stupore il maschio alfa ordinò una zuppa di cavolfiore ("Mangia i cavoli????"), probabilmente ignaro di cosa significasse "cauliflower" e uno stufato di manzo. A tavola spiegai cosa stava mangiando con gusto ma lui non si scompose: i cavoli gli piacciono. Il problema vero si presentò con quello che doveva essere un innocuo spezzatino: il maschio alfa si accorse che tra gli ingredienti c'era l'uvetta, che lui non può proprio soffrire. Partì una caccia all'uvetta che terminò solo quando ogni acino fu diligentemente ammucchiato sul tovagliolino. Bene, a quel punto pensavo di poter pranzare tranquillamente almeno fino a che lui non mi disse che le patate avevano un sapore strano, benchè continuasse a mangiarle con gusto. Allungai l'occhio sul suo piatto e immerse nella salsa di pomodoro notai queste strane patate dall'aspetto fibroso....aspetta un attimo...no, non può essere.... il maschio alfa stava mangiando...ANANAS!!! Solo che non lo riconosceva (e come poteva non avendolo mai assaggiato?)! Dopo l'iniziale sbalordimento, da consumata attrice quale evidentemente sono, feci spallucce e mi tappai la bocca fino a che tale pietanza non fu terminata, al che domandai:
"Caro, ti è piaciuto lo spezzatino?"
"A parte l'uvetta, si, era buono"
"Che bravo...ma lo sai che quelle strane patate erano pezzi di ananas?"
Silenzio, stupore e occhiatacce nella mia direzione. Ma d'altronde mica gliel'avevo detto io di prendere lo stufato!
Nonostante avesse avuto la riprova che l'ananas è commestibile e non provoca né morte immediata, né lesioni di alcun tipo a lungo termine, la mia cena ananassosa è stata completamente snobbata dal maschio alfa. Per l'ultima volta: PEGGIO PER LUI!!!!

TARTELLETTE con GORGONZOLA e CHUTNEY di ANANAS


Ingredienti per il chutney:
mezzo ananas
4 spicchi aglio (col senno di poi ne bastano 2 secondo i miei gusti)
40 g zenzero fresco (si può tranquillamente raddoppiare, sempre secondo me)
100 g zucchero
200 ml aceto rosso (forse sarebbe stato meglio quello bianco ma non lo avevo)
1 stecca cannella
1 foglia alloro
1/4 cucchiaino noce moscata in polvere
sale grosso

Pulire l'ananas dalla buccia e dalla parte centrale dura. Ricavarne la polpa, tritarla bene e cospargerla con sale grosso. Lasciare riposare un'ora, poi scolare e lavare la polpa con un po' di aceto. Tritare l'aglio e lo zenzero. In una casseruola far scaldare l'aceto con lo zucchero, la cannella, l'alloro e la noce moscata fino all'ebollizione. Unire l'ananas, l'aglio e lo zenzero e far cuocere mescolando a fuoco medio fino a che non si forma una specie di salsa densa (circa mezz'ora nel mio caso). Eliminare la foglia di alloro e invasare in un vasetto pulito quando è ancora caldo e consumare dopo almeno una settimana.


Ingredienti (per 2 tartellette grandi):
1 rotolo di pasta brisee
150 g gorgonzola dolce
100 g mascarpone
1 uovo
chutney di ananas
latte

Dividere la pasta brisee in 2 parti e foderare due piccole teglie da forno. Spalmare il mascarpone sul fondo della brisee (serve per stemperare un pò il sapore forte del gorgonzola) e distribuire sopra il gorgonzola tagliato a dadini. Distribuire anche un paio di cucchiaiate abbondanti di chutney per ogni tartelletta. Sbattere l'uovo con alcuni cucchiai di latte e distribuire sulle tartellette. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 25 minuti (controllare la doratura della pasta brisee). Sono buone anche fredde!
Buon appetito!


Tartellette con gorgonzola e chutney di ananas

Con questa ricetta partecipo al contest di Zenzero e caffè



 alla raccolta di Una pasticciona in cucina


e anche al contest di Lianina!

6 commenti:

  1. wow che accoppiata particolare, viene voglia ti provare!

    RispondiElimina
  2. sono davvero buonissime entrambe le preparazioni ! Grazie per aver partecipato , ho inserito la ricetta , ciao .

    RispondiElimina
  3. Peccato che sia l'ultima Jeggy, hai fatto meraviglie, complimenti! Buon WE

    RispondiElimina
  4. Che peccato, ma come l'ultima? in Irlanda ci sono stato due volte e per 15 giorni e senza mai aver prenotato nulla...bellissima Isola...ciao.

    RispondiElimina
  5. Oh mamma mia!! Mi son divertita un sacco a leggere questo tuo ultimo post! Ahahahhah.... il maschio alfa!! Certo che ti sei proprio lanciata in questi esperimenti con l'ananas! Sinceramente sono un po' scettica su questi gusti un po' inusuali a me ma penso proprio che se non altro per soddisfare la mia innata curiosità, presto o tardi proverò qualcuna di queste tue ultime ricette e poi naturalmente ti farò sapere com'è andata! Ciaoooo

    RispondiElimina
  6. Troppo divertente7!! questi uomini... con l'ananas ti sei sbizzarrita, i miei complimenti!!!

    RispondiElimina