mercoledì 7 dicembre 2011

Torta a comando

Si sa ormai che questo per me è un periodo un po' folle in cui corro come una pazza per confezionare dolci di compleanno per gli amici che, a quanto pare, sono nati tutti nello stesso periodo! Puff, pant...direbbe Paperino!
Certo che la soddisfazione di sentirsi dire:" Se c'è qualcuno che ce la puo fare a preparare questa torta, quella sei tu!" mi ha fatto dimenticare la stanchezza, la pigrizia e ha fatto si che la mia coda di pavone si aprisse in tutto il suo splendore, così da ostentare tutta la mia (inesistente) arte pasticcera!
Ho cercato la ricetta sul web perchè mai avevo sentito parlare della torta alle noci di Livigno (anche perchè io, a Livigno, non ci sono mai stata) ma è stata una meravigliosa scoperta e per questo ringrazio il caro Morga, per avermi obbligato a provare nonostante il mio scetticismo.
I miei dubbi erano legati principalmente alla frolla (nella quale non raggiungo vette eccelse) e nel ripieno a base di caramello (non avendolo mai provato e non possedendo nemmeno un termometro da cucina). Tali dubbi sono stati spazzati via al primo boccone: la frolla biscottosa fa da scrigno ad un ripieno morbido, voluttuoso, che riempie la bocca di dolcezza senza essere stucchevole. E poi quei pezzetti di noci che sono la mia frutta secca preferita... E non posso fare a meno di  amare follemente qualunque cosa contenga caramello (Si, io sono quella che generalmente non ama i dolci!).
Non so se sono riuscita a ricreare il sapore della torta dei sogni del mio amico, ma io ne sono comunque rimasta conquistata.
Fra l'altro questa torta è stata un'ottima scusa per trovarsi con gli amici (le mie solite cavie) la domenica pomeriggio a casa per fare merenda, accompagnando il tutto con un buon thè caldo e tante chiacchiere, mentre fuori pioveva a dirotto. In questi casi anche la brutta stagione può essere davvero piacevole!

Torta alle noci di Livigno


TORTA alle NOCI di LIVIGNO

Ingredienti
(per la pasta frolla):
130 g burro
85 g zucchero
280 g farina
1 uovo
1/2 bustina lievito
scorza di 1/2 limone
1 bustina vanillina
sale
zucchero a velo

(per il ripieno):
150 g zucchero
30 g miele
40 g acqua
200 g gherigli di noce
25 g nocciole sgusciate
100 ml panna fresca


Montare con le fruste elettriche il burro morbido con lo zucchero, un pizzico di sale, la vanillina e la scorza di limone fino a ottenere una crema liscia e gonfia. Incorporare l'uovo e montare di nuovo. Aggiungere la farina mescolata al lievito e impastare velocemente a mano. Formare una palla e lasciare riposare in frigorifero almeno 2 ore.
Per il ripieno: con il mixer tritare finemente le nocciole e quasi tutte le noci (alcune noci spezzettarle a mano in maniera grossolana). Scaldare a fiamma bassa l'acqua mescolata con lo zucchero e il miele in un pentolino a bordi alti e fondo spesso. Lasciare cuocere fino a che non inizia a imbrunire, cioè a  caramellare: io sono andata "a occhio" (purtroppo non ho le foto del passo-passo perchè ero impegnata a non far bruciare tutto quanto!). Togliere il pentolino dal fuoco quando il colore del caramello è ambra scuro e aggiungere la panna e due cucchiai di noci e nocciole tritate mescolando velocemente. Rimettere sul fuoco e lasciare sobbollire 2-3 minuti, poi aggiungere le restanti noci (anche quelle spezzettate) e nocciole, amalgamare e lasciare raffreddare.
Dividere la frolla in due parti e stenderla con il mattarello e poca farina. Foderare una tortiera imburrata e infarinata di 26 cm di diametro con metà della frolla stesa e versarvi il ripieno. Ricoprire con la restante pasta frolla e infornare a 210°C per 30 minuti. Sfornare, lasciare raffreddare e cospargere di zucchero a velo.



Torta alle noci di Livigno

Con questa ricetta partecipo al contest di Una pasticciona in cucina


e al contest di  Nuvole di farina e La casa di Artu'


e al giveaway di Arabafelice...sia mai che la dea bendata abbia voglia di baciarmi!

14 commenti:

  1. Grazie, è bellissima!
    In bocca al lupoi :-)

    RispondiElimina
  2. e' meravigliosa! non conoscevo questo dolce.....mi hai fatto venire voglia di provarlo...ti inserisco subito nell'elenco del contest..grazie!!!

    RispondiElimina
  3. A quelle parole io avrei fatto non una ma due aperture di coda di pavone!!!

    Bellissima questa torta di cui non conoscevo l'esistenza, e che simpatica la decorazione che sembra dire:MANGIAMI!

    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Ammazza che ripieno questa frolla!!!! è un ottimo dolce.. smackkk

    RispondiElimina
  5. non conoscevo affatto questa torta, ma è davvero deliziosa ; grazie mille per aver partecipato , ricetta inserita , ciao ciao !

    RispondiElimina
  6. E brava Jeggy!!! no, non la conoscevo, ma tu anche di fronte all'inedito, sai come comportarti!!! è fantastica!!!

    RispondiElimina
  7. Sono andata parecchie volte a Livigno e me la sono sempre persa?? Dev'essere buonissima!

    RispondiElimina
  8. Tutto quell ripieno di noci, per una torta bella e buona?Mi piace!

    RispondiElimina
  9. Ma che bella questa torta forchettosa :)
    Buona serata!

    RispondiElimina
  10. Questa torta potrebbe non avere avversari! E' davvero un mito. Buon we a presto

    RispondiElimina
  11. Jeggy ma è stupenda!Sia la decorazione che il ripieno morbido!E le tue foto sono sempre più belle tesoro!!

    RispondiElimina
  12. Ciao Jeggy grazie per le cose affettuose che mi dici. Un bacio grande

    RispondiElimina