domenica 4 dicembre 2011

Lo famo strano?

Lo ammetto. Questa volta forse ho esagerato. Mi succede così, all'improvviso: sono a lavoro, sto camminando e bam! Arriva l'idea. A volte geniale (secondo il mio modestissimo parere), a volte una ciofeca. Stavolta mi sa che è un pò strana: vuoi vedere che i miasmi di laboratorio hanno fatto effetto sul mio già disturbato cervellino???
Quando al maschio alfa ho proposto una pasta condita con una crema a base di aglio cotto mi ha guardato timoroso come a dire: "Io mi fido di te e mangerò (quasi) qualunque cosa tu mi proponga, ma sei sicura di non essere completamente pazza?"
Ho ignorato i suoi sguardi impauriti, memore del fatto che a lui l'aglio piace, eccome (a Praga per ben 3 giorni ha emanato effluvi agliati dopo aver mangiato la zuppa all'aglio!).
Nonostante tutto stavolta è rimasto scettico fino in fondo, pur avendo comunque adempiuto al suo dovere di fidanzato devoto: ho impiattato, ha mangiato alcune forchettate, ha approvato con piglio da gran gastronomo decretando che lo speck croccante era fantastico, poi si è mangiato mezzo pollo preso dal pollaiolo del mercato... De gustibus!
Per quanto mi riguarda posso solo dire che mi è piaciuto un sacco questo primo piatto. Il sapore dell'aglio non è eccessivo, nè persistente e posso garantire che non è affatto indigesto: ho usato la salsa avanzata per condire la pasta che ho mangiato prima di andare ad allenarmi e non ho avuto nessun tipo di problema nonostante il mio stomaco sia piuttosto delicato. Inoltre è un condimento utilissimo per tenere alla larga i vampiri che in questo periodo stanno spopolando!!!

Penne con crema all'aglio e speck croccante


PENNE con CREMA all'AGLIO e SPECK CROCCANTE

Ingredienti (per 2 persone):
160 g penne Benedetto Cavalieri
2 capi d'aglio rosso
100 g ricotta vaccina
1 cucchiaino miele
4 fette sottili speck
latte
aceto balsamico
noce moscata
sale

Sbucciare gli spicchi d'aglio e creare un cartoccino con la carta da forno in cui adagiarli insieme a una tazzina di latte, un pizzico di sale e una macinata di pepe nero. Chiudere il cartoccio e cuocere in forno a 180° C per circa un'ora (abbondante). Controllare la cottura degli spicchi d'aglio che devono essere talmente morbidi da spappolarsi: se non sono cotti rimetterli in forno!
Schiacciare gli spicchi di aglio cotti e mescolarli in una terrina con la ricotta, il miele, un pizzico di noce moscata e un cucchiaio di aceto balsamico, fino a formare una crema omogenea. Salare leggermente e aggiungere eventualmente qualche cucchiaio di latte se la crema dovesse risultare troppo soda (dovrà essere usata per condire la pasta).
Tagliare lo speck a striscioline sottili e farlo tostare in una padellina antiaderente ben calda fino a che non diventa croccante.
Cuocere le penne Benedetto Cavalieri in abbondante acqua bollente salata, scolarle e condirle immediatamente con la crema all'aglio. Terminare il piatto cospargendo con lo speck croccante e qualche goccia di aceto balsamico.
Buon appetito!

Con questa ricetta partecipo al contest di Atmosfera Italiana "Pasta solo pasta"

3 commenti:

  1. Molto.. ma molto particolare.. però m'intriga!!! anche a me vengono le idee mentre sono a lavoro! ahahahah.. baci e buon lunedì! :-D

    RispondiElimina
  2. mmmmm invitante e non usuale :-))) mmmm che fame :-)
    Carla

    RispondiElimina
  3. SPEECKK!! sai che solo al nominarlo o accennarlo io esulto!!! si, m'ispira proprio quetsa cremina all'aglio, proverò senza specificare al maschio...beta!!!

    RispondiElimina