mercoledì 22 giugno 2011

Se il caldo non arriva

Finalmente sembra che il calendario si sia accorto che è giugno e non ottobre! Ieri sera sono persino riuscita a uscire in gonna e maglietta! Certo è che fino alla scorsa settimana il tempo non è stato molto clemente e più che invogliare a cercare refrigerio, invitava a ristorarsi con qualcosa di calduccio e confortevole. Ecco perchè alla fine ho deciso di preparare le patate ripiene al cartoccio nella versione piu autunnale che conosco! Certo ne conosco tante versioni ma, complice le temperature un pò bassine per la stagione e la viscerale passione dell'uomo per i funghi, alla fine ho optato per quella piu cicciuta e calorica!


Patate ripiene al cartoccio


Ingredienti (per 3 persone):
6 patate grandi
70 g prosciutto arrosto in una sola fetta
25 funghi champignon
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
uno spicchio d'aglio
prezzemolo
pangrattato
olio evo
noce moscata
maggiorana secca
sale, pepe

Lessare le patate intere con la buccia per un'ora e mezza: devono essere ben cotte. Sbucciarle e scavarle delicatamente con un cucchiaino fino ad ottenere delle specie di "ciotoline" tenendo da parte l'interno della patata. Tritare il prezzemolo e, separatamente, il prosciutto arrosto. Pulire bene i funghi sotto acqua corrente e tagliarli a fettine. Sbucciare e schiacciare lo spicchio d'aglio, poi farlo soffriggere in un cucchiaio di olio evo. Aggiungere i funghi, un pizzico di sale e di pepe e lasciar stufare una decina di minuti. A fine cottura aggiungere il prezzemolo tritato.
In una terrina mescolare l'interno delle patate schiacciato, i funghi saltati (avendo avuto cura di eliminare l'aglio), il prosciutto tritato, il parmigiano, una bella grattugiata di noce moscata, un pò di sale e pepe.
Riempire le patate con il composto ottenuto e spolverizzare con il pangrattato aromatizzato con maggiorana secca, sale e pepe nero. Avvolgere ogni patata in un pezzo di alluminio e cuocere in forno preriscaldato per 30 minuti a 180° C.
Da servire calde nel loro cartoccio, magari acconpagnate da una insalatina verde e da un po' di senape. Che altro dire... questo è un piatto molto buono e adattissimo per una fredda sera invernale. Se però ci si sente freddolosi...


ho scelto in abbinamento a questo piatto la birra artigianale MARGOT prodotta da un piccolo birrificio d’eccellenza”


Con questa ricetta partecipo al contest patatoso di 2 cuori in cucina dal titolo I mangiatori di patate.


Con questa ricetta partecipo al contest tutto autunnale di Samaf !!!



Con questa ricetta partecipo anche al contest di Pane e olio

6 commenti:

  1. mmmm buone calde....le adoro! buona serata

    RispondiElimina
  2. Se sono così buone vanno bene anche d'estate.
    Chissà che gusto!
    Brava!

    RispondiElimina
  3. Grazie per la partecipazione.-stefano-

    RispondiElimina
  4. Complimenti per la ricetta, le patate sono sempre buone per un appassionato come me ;)

    RispondiElimina
  5. ciao cara, le patate sono sempre un piatto gradito... bravissima ...

    RispondiElimina
  6. davvero interessanti queste patate devono essere gustosissime.
    Aggiunte alla lista. grazie

    http://paneeolio.blogspot.com

    baci baci carinissimo il tuo blog

    RispondiElimina