sabato 8 marzo 2014

Maschio alfa way of life

Il maschio alfa non si spoglia: i vestiti gli esplodono addosso. Entra in casa e....boom! Il giubbotto di sbieco sulla sedia. Boom! Lo zaino accartocciato sul divano. La deflagrazione più eclatante, però, avviene in camera. BOOOOOM!!! Un inestricabile groviglio di jeans, maglie, camicie e calzini che occupa metà del pavimento libero della stanza. Sospiro. Potrei riordinare...potrei, ma non ho nè tempo, nè voglia e non è nemmeno giusto. Opto per una ritirata strategica nella vana speranza che si materializzi un elfo domestico, come in Harry Potter, o che almeno qualche mago strampalato mi doti di pratica bacchetta magica!
Ci sono poi i pasti itineranti: perchè sedersi a tavola con piatti, posate e tovaglia quando si può mangiare con le mani, in piedi, passeggiando per casa? Non so dire se si tratta di fanatismo nei confronti dello Street Food o se pensa che ciò che sgranocchia in piedi non rientri nel conteggio calorico. Un'attenta osservazione del soggetto mi ha portato a concludere che gli piace un sacco smangiucchiare in questo modo quanto di più friabile e sbricioloso ci possa essere, come biscotti, cracker, pane e patatine, tanto che il pavimento di almeno 3 stanze risulta spesso forsennatamente cosparso di briciole di vario tipo e in quantità tale da poter sfamare un esercito di galline!
Quando esco di casa di corsa, al mattino, facendo finta di non vedere l'imperante casino in cucina, mi riprometto "si, stasera pulisco tutto quanto" e sono già stanca al solo pensiero. Poi, una sera, torno tardi da lavoro, stanca e abbrutita, e... la magia: tutto pulito, persino il tavolo di vetro che è sempre un incubo di aloni. No, non è stato l'elfo domestico che speravo ma il maschio alfa che, ogni tanto, in modo del tutto imprevedibile, decide che è il momento di pulire. Non perchè è la festa della donna. Sollievo.
Come faccio a non cucinargli qualcosa di speciale? Purchè sia veloce e non sporchi troppo, onde evitare di tornare al punto di partenza!
Meraviglioso tonno fresco. Appena scottato. Una sottile crosta croccantina e un tocco orientale. Facile. Veloce. Eccezionale (per chi apprezza il pesce semicrudo).
Buona festa della donna a tutte voi che passate di qui! Ve la meritate. Ce la meritiamo!



TAGLIATA di TONNO ORIENTALE 

Ingredienti (per 2 persone):
 2 fette alte di filetto di tonno fresco da circa 150 g ciascuna
pangrattato
1 cucchiaio semi di sesamo
sale, pepe nero
salsa di soia

Preparare la panatura per il tonno mescolando 2-3 cucchiai di pangrattato con i semi di sesamo (per me neri, souvenir di Tokyo), una presa di sale e del pepe nero. Impanare bene su ogni lato le fette di tonno. Scaldare una padella antiaderente a fiamma alta (non c'è bisogno di olio) e quando è bollente adagiarvi le fette di tonno ben stese. Scottare un paio di minuti per lato e, tenendo la fetta con una pinza, abbrustolire appena anche i bordi. La panatura deve dorarsi appena. Prolungare il tempo di cottura solo se si desidera che il pesce sia più cotto (a me piace praticamente crudo) ma attenzione a cuocerlo troppo: perde la sua naturale morbidezza. Quando è ancora caldo tagliarlo a fette usando un coltello a lama piatta, irrorarlo con qualche goccia di salsa di soia per dare sapidità e servire immediatamente, magari accompagnato da una fresca insalatina.
Buon appetito!

4 commenti:

  1. Forse, forse se gli presenti queste prelibatezze ogni volta si metterà a risistemare più spesso!!!
    Complimenti per la ricetta e buona festa della donna anche a te.

    RispondiElimina
  2. Buona festa anche a te, anche se sono in ritardo! certo che questi maschi sono un problema, o forse sono essenziali, perché pulire se la casa tollera ancora un po' di sporcizia? Il tonno comunque è squisito cucinato così. Un bacione a presto

    RispondiElimina
  3. Ho letto dei kiwi, quando li trovi duri, chiudili in una pentola con una mela o due, e dopo qualche giorno saranno maturati: morbidi e dolci!

    RispondiElimina
  4. Oh immagino che gran disordine ma l'uomo alfa ti ha fatto una sorpresa e vedi che carino! Tu poi sei stata più carina di lui e gli hai preparato un bel pranzetto! Un bacione

    RispondiElimina