sabato 7 maggio 2011

Io e Attila

Ho mentito. Nello scorso post ho dichiarato di andare in cerca di asparagi selvatici, ma non è l'esatta verità: io non cerco solo asparagi, io raccolgo qualunque cosa sia commestibile! E in questo periodo di roba selvatica commestibile ce n'è davvero tanta: basta uscire di casa e avventurarsi nella campagna più vicina per avvertire quel paradisiaco odore di erbetta fresca che mi fa venire le lacrime agli occhi (Eh si...anche io soffro di allergia in primavera!)
Nonostante prurito agli occhi e starnuti ecco che il mio paniere si riempie di radicchi vari, finocchietto selvatico, vitalbe: mi verrebbe da dire "Dove passo io non cresce più erba"! Chissà se Attila pensava ad una simile eventualità mentre pronunciava la fatidica frase!
Ho deciso di utilizzare il ricco bottino in modo alternativo rispetto al solito: con il finocchietto ho sempre preparato l'arrosto di maiale, stavolta, invece, l'ho promosso a ingrediente principale in un primo freddo e profumatissimo.


GNOCCHETTI SARDI con FINOCCHIETTO SELVATICO, POMODORINI e PINOLI


Ingredienti:
250 g gnocchetti sardi
250 g pomodorini
finocchietto selvatico in abbondanza
50 g pinoli
olio evo
sale, pepe


Lavare il finocchietto sotto acqua corrente, asciugarlo e tritarlo grossolanamente. Lavare i pomodorini, asciugarli e tagliarli in 4 spicchietti. Riunire finocchietto, pinoli e pomodorini in una ciotola e aggungere abbondante olio evo, salare e pepare a piacere e lasciare insaporire una decina di minuti. Nel frattempo cuocere la pasta in acqua bollente salata. Scolare la pasta e passarla velocemente sotto acqua corrente fredda per fermare la cottura. Unire il condimento preparato con la pasta e mescolare bene. Servire fredda.
Come si vede dalle dosi ne avevo preparata un bel pò (eravamo in 2!) in previsione di portarmi l'avanzo a lavoro il giorno successivo...Come non detto. Mi sono dovuta preparare una frittata in fretta e furia perchè la pasta era stata spazzolata tutta la sera! :-P
Buon appetito!

Gnocchetti sardi con finocchietto selvatico, pinoli e pomodorini


Con questa ricetta partecipo, in extremis come al solito, al contest Cucinando con le erbe aromatiche



3 commenti:

  1. Jeggy che buona questa pasta!!fresca, gustosa e primaverile, mi fa una gola!!!!

    RispondiElimina
  2. Mi piaceeeee ,ho sempre il vuoto quando arriva l'ora di pranzo...
    Grazie....

    RispondiElimina
  3. grazie del passaggio!!!! aspetto la tua insalata e mi iscrivo al tuo blog. baciotti

    RispondiElimina