sabato 17 ottobre 2015

Grinta nel piatto

Finalmente una vittoria! Dopo un inizio zoppicante la squadra del maschio alfa conquista finalmente 3 sudatissimi punti.
Mi piace pensare che sia anche un po' merito mio: per far arrivare il coach bello carico e agguerrito al campo per pranzo gli ho preparato delle penne all'arrabbiata molto piccanti, grazie al peperoncino appena colto dall'orto!


Questa è stata la mia proposta per il pranzo del sabato, per dare la giusta grinta pre-partita al maschio alfa!
Si tratta probabilmente dell'emblema della cucina italiana: un primo piatto semplice, veloce, colorato e ricco dei più classici sapori mediterranei; diventa eccellente se gli ingredienti sono ben dosati e di buona qualità. Io credo che sia questo ciò a cui pensa uno straniero quando si parla di cucina italiana! Insomma, un classicone che è bene tenere a mente e riproporre di tanto in tanto, giusto per non scordare le origini di una delle cucine più famose del mondo!



PENNE all'ARRABBIATA

Ingredienti (per 2 persone):
250 g penne rigate
300 g pomodori pelati
1 peperoncino fresco
2 spicchi d'aglio
prezzemolo
olio evo
sale
pecorino romano o parmigiano reggiano grattugiato (facoltativo)

Cuocere la pasta (preferibilmente penne rigate) in abbondante acqua salata per circa 10 minuti: dipende dal tempo di cottura indicato sulla confezione. Mentre la pasta cuoce preparare il sugo: in una padella saltapasta scaldare 2-3 cucchiai di olio evo e quando è caldo ma non fumante, aggiungere l'aglio sbucciato e schiacciato (per un gusto più deciso tagliarlo a pezzetti, per un gusto più leggero lasciare la buccia) e il peperoncino fresco tagliato a rondelle. Se non si ha a disposizione il peperoncino fresco si può comunque usare quello secco intero, a scaglie o in polvere, secondo il proprio gusto. Certo che con quello fresco, oltre al piccante si apprezza anche il gusto del peperoncino. Far soffriggere per un minuto a fiamma media facendo attenzione che l'aglio non bruci. Se l'aglio non piace toglierlo dalla padella e aggiungere i pomodori pelati (sostituibili con polpa di pomodoro) e spezzettarli con un cucchiaio. Lasciar cuocere una decina di minuti in modo che il sugo si restringa. Aggiustare di sale. Scolare la pasta al dente e saltarla per un minuto nel sugo preparato. Cospargere con abbondante prezzemolo fresco tritato, mescolare e servire subito.
Se piace, aggiungere del pecorino romano grattugiato o del parmigiano reggiano. Personalmente la preferisco senza formaggio.
Buon appetito!

3 commenti:

  1. Che buone le penne all'arrabbiata! E' tantissimo che non le faccio, devo rimediare quanto prima anche se non ho da vincere niente. Spero tanto che tu mi venga a trovare, non te l'ho più detto, ma sai che mi farebbe tanto piacere, un abbraccio e buona domenica

    RispondiElimina
  2. Anche a casa mia questo piatto è molto apprezzato. Semplice da fare e anche gustoso !

    RispondiElimina