sabato 26 settembre 2015

Pranzo sportivo

Inizio dell'anno calcistico e, per la prima volta in circa 30 anni, il maschio alfa non si presenterà al campo come giocatore. Dopo tanti anni di gioco, vittorie e sconfitte, infortuni e riabilitazione, squadre, spogliatoi e trasferte sembra che finalmente si sia deciso ad appendere gli scarpini al chiodo. Dovrei esserne felice? Solo in parte: posso capire quanto può essere difficile rinunciare al proprio sport. Pensavo di potermi finalmente godere il sabato pomeriggio insieme; già sognavo gite fuori-porta nel weekend e invece......
E' diventato allenatore!!!!
Ciò implica che gli impegni e gli orari saranno esattamente gli stessi di quando giocava anche se non praticherà più! Svaniti in un attimo tutti i miei piani per i weekend invernali...
Mi consola il fatto che almeno pranzeremo insieme il sabato e posso comunque cucinare qualcosa di buono per entrambi invece della solita pasta in bianco o al pomodoro.
Tragico errore anche stavolta: per essere solidale coi suoi giocatori il bravo allenatore continuerà la dieta dello sportivo con pasta olio e parmigiano o pomodoro, al massimo.
Ammetto che quando me lo ha detto avrei voluto strozzarlo a mani nude!
Con la calma, poi, ho capito che è inutile arrabbiarsi tanto: meglio cercare il lato positivo di una situazione che altrimenti fa girare i cosiddetti. Ne approfitterò per preparare (solo per me, ovvio) tutte quelle pastasciutte che mi piacciono tanto ma che non ho mai proposto in casa per non andare contro i gusti difficili del maschio alfa.
Oggi quindi inauguro la rubrica "la pastasciutta del non-sportivo": ogni sabato in cui LUI avrà una partita e si nutrirà con un pasto ascetico, io mi concederò un lauto piatto di pasta per pranzo, con un condimento veloce ma che sia solo di mio gradimento!
Per iniziare un primo piatto suggeritomi da una di quelle amiche "che non cucina": pasta con fichi e prosciutto!
I fichi sono gli ultimi della stagione, dolcissimi, e mi sono stati regalati: dato che non ce la facevo più a mangiarli al naturale e di fare una marmellata non se ne parla, ho pensato di usarli come velocissimo condimento per la pasta, in abbinamento al classico prosciutto crudo e a deliziose scaglie di ricotta salata. Il risultato è molto gradevole: un gusto dolce-salato decisamente sorprendente!



CASERECCE con FICHI e PROSCIUTTO

Ingredienti (per 1 persona):
100 g caserecce (o altra pasta corta)
3-4 fichi freschi
1 fetta spessa di prosciutto crudo toscano (o altro prosciutto crudo salato)
ricotta salata (o parmigiano reggiano)
olio evo
sale
pepe nero

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata per il tempo indicato nella confezione. Mentre la pastacuoce preparare il condimento: in una padella scaldare un cucchiaino di olio evo e rosolare per 1 minuto il prosciutto crudo tagliato a striscioline sottili. Aggiungere anche i fichi sbucciati e tagliati a pezzettini e spengere il fuoco. Scolare la pasta e farla saltare per un minuto nel condimento preparato. Se dovesse risultare troppo asciutta aggiungere giusto un filo di olio evo a crudo. Spolverare con un po' di pepe nero (preferibilmente appena macinato) e cospargere con abbondanti scagliette di ricotta salata. Servire subito.
Buon appetito!



6 commenti:

  1. Saggia decisione cara Jeggy, se poi ti consoli con questi bei piattini, quasi quasi vengo a farti compagnia! Un bacione a presto

    RispondiElimina
  2. Molto curioso questo abbinamento sicuramente da provare!

    RispondiElimina
  3. Adoro i fichi, questa pasta è ottima!!!!!

    RispondiElimina
  4. Beh, non dobbiamo scoraggiarci, anche perché si trovano sempre delle alternative per poter conciliare il tutto. Questo piatto semplice comunque è ottimo ! Mi sono unita ai tuoi lettori e voglio seguirti. A presto Claudia !

    RispondiElimina
  5. Secondo me trovandosi davanti questi piatti alla fine cede...come fa a non piacere l'abbinamento fichi prosciutto?!!!Troppo buono, uno dei tipici antipasti a casa mia di questi tempi!un abbraccio, Chiara

    RispondiElimina