mercoledì 10 novembre 2010

Cena romantica col botto


Quando: sabato sera
Dove: un tranquillo appartamento di periferia
I protagonisti: lei, giovane donna affascinante e brillante con ambizioni culinarie; lui, dolce e simpatico che la guarda estasiato, ansioso di assaggiare i manicaretti che lei prepara…
Che scenario romantico mi immaginavo mentre con sguardo ebete pensavo a cosa preparare per cena guardando fuori dalla finestra! E invece… Volete sapere come è andata?

Quando:  sempre sabato sera
Dove: il solito tranquillo appartamento di periferia
I protagonisti: lei, giovane donna con ambizioni culinarie si arrabatta poco elegantemente in cucina coi capelli arruffati tenuti su da una pinza indossando una vecchia tuta; lui, affamato e impaziente che chiede ogni 2 minuti quando sarà pronta la cena mentre se ne sta stravaccato davanti al televisore a guardare la partita… Forse ho delle aspettative troppo alte!
Sono riuscita a catturare nuovamente l’attenzione dell’amato solo quando ho sfornato le mie code di mazzancolle lardellate e in cucina si è diffuso quel delizioso odorino di grasso animale cotto, preludio di un’impennata di trigliceridi!
A quel punto lo scenario si è un po’ riabilitato: seduti a tavola, prosecco, carpaccio di salmone affumicato e finocchi e, appunto, le mie code di mazzancolle…che buone!
Tutto sembrava procedere per il verso giusto fino a quando decido di spostare alcune briciole di pane…Crash!....e fu così che ho inondato l’amato, la tavola e il pavimento di prosecco…porca miseria! Ma si può essere più goffi di così! Per fortuna ho miracolosamente risparmiato le mazzancolle e l’amato ha deciso di riderci su! Forse perché le mazzancolle gli piacevano proprio tanto…!!!


Code di mazzancolle lardellate


Ingredienti:
  • 500 g di code di mazzancolle surgelate
  • Circa 10 fettine di pancetta tesa
  • 60 g di pangrattato
  • Prezzemolo fresco tritato
  • Sale, pepe, olio

Innanzitutto far scongelare le code di mazzancolle. Preparare una panatura mescolando pangrattato, sale, pepe (poco perché c’è anche nella pancetta) e il prezzemolo tritato. In alternativa al prezzemolo si possono usare anche erbe aromatiche secche come erba cipollina, basilico, maggiorana…
Tagliare le fettine di pancetta in 3 parti uguali (generalmente 1/3 di fetta è sufficiente per avvolgere la mazzancolla). Eliminare il guscio e le zampette dalle mazzancolle lasciando solo la codetta finale, che è decorativa ma anche pratica per afferrarla. Rotolare le code di mazzancolla nella panatura e poi avvolgerle una ad una in un pezzo di fettina di pancetta in modo che la polpa rimanga coperta.
Adagiare tutte le mazzancolle così preparate in una teglia da forno antiaderente e ungere con un filo leggerissimo di olio. Far cuocere in forno caldo a circa 180° C per non più di una decina di minuti, altrimenti la polpa delle mazzancolle diventa stoppacciona.
Sono splendide mangiate calde e possono essere utilizzate sia come secondo che come antipasto (ovviamente variano solo le quantità!) accompagnate da un vino bianco. Solo fate attenzione a non rovesciare niente!!!

Nessun commento:

Posta un commento