giovedì 20 ottobre 2016

L'autunno è servito!

Mi lamentavo di un autunno fresco e soleggiato perchè non sapevo come vestirmi? Bene....eccomi accontentata: è arrivato l'autunno vero con pioggia, grigiume, freddo. Stessi mai zitta io!
L'idea di affrontare mesi e mesi di questo clima, onestamente, mi atterrisce.
Voglio il colore e il calore, la luce e le lucciole nei prati, le magliette e gli occhiali da sole....e invece sono sul divano, sepolta da un plaid, con mani e piedi gelati nonostante la tisana bollente. No....non ce la posso proprio fare. Non potevo nascere ai Tropici???
Visto che i veneti se ne intendono di freddo, grigio e umidità ho pensato che magari sanno anche come combatterlo. Perciò mi sono lasciata ispirare dalla loro cucina e il risultato è stato un magnifico classico: il risotto al radicchio rosso. Mi piace molto il gusto amarognolo del radicchio nel riso e poi il colore è molto più allegro della pioggia che batte sulla finestra!




RISOTTO al RADICCHIO ROSSO

Ingredienti (per 2 persone):
200 g di riso
1 cespo di radicchio rosso di Chioggia
1 cipolla dorata piccola
1/2 bicchiere di vino rosso
circa 500 ml di brodo vegetale
40 g di burro
noce moscata
olio evo
sale

Sbucciare e affettare sottilmente la cipolla. Tagliare a listarelle il radicchio e lavarlo bene sotto acqua corrente.
In un tegame dai bordi alti scaldare appena 20 g di burro e 2 cucchiai di olio evo (in alternativa 40 g di burro o 4 cucchiai di olio evo. Secondo me il misto tra olio e burro è il miglior compromesso tra gusto e calorie) e aggiungere la cipolla e il radicchio. Far rosolare a fiamma vivace per alcuni minuti. Aggiungere il riso e farlo tostare, mescolando continuamente, per un paio di minuti. Sfumare con il vino e una volta che l'alcool è evaporato abbassare la fiamma. Iniziare ad aggiungere il brodo ben caldo (o, se non si ha del brodo, dell'acqua calda) un mestolo alla volta, mescolando e aggiungendo il successivo solo quando il precedente è stato assorbito.  Il risotto sarà pronto dopo circa 30 minuti di cottura, quando i chicchi saranno morbidi e avranno assorbito tutto il brodo. Aggiustare di sale, profumare con una abbondante macinata di noce moscata e, infine, mantecare con i restanti 20 grammi di burro prima di servire.
Buon appetito!


2 commenti:

  1. Fantastico, è uno dei miei risotti preferiti.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. Rassegnati.. l'estate è finita! :-D ihihih. dai.. consoliamoci con questo buon risottino.. baci e buon w.e. :-*

    RispondiElimina