venerdì 19 agosto 2011

Caduta di stile

Anche questa è andata...fatta! Dopo 2 mesi di alimentazione controllata (più o meno) e gli ultimi 4 giorni di dieta etremamente punitiva, sono riuscita a rientrare nel mio bel tubino blu per partecipare a quello che si è rivelato essere il matrimonio del secolo (almeno per quanto mi riguarda). Arrivata al ricevimento ero pronta a mangiare anche il tavolino. Anche se avevo il vestito di riserva (decisamente più largo) dovevo assolutamente rientrare nel tubino, dato che avevo già acquistato il cappello abbinato appositamente per l'occasione. E ce l'ho fatta! Mi sono presentata in chiesa tutta in tiro e molto soddisfatta del mio aspetto, sono andata a leggere la prima lettura e il salmo e....sono rovinosamente caduta davanti agli sposi e all'altare scivolando sullo scalino coi tacchi a spillo, mentre tornavo al mio posto, suscitando l'ilarità dei presenti! Questa è quella che io chiamo una bella figura di m...a!!! Nel corso della meravigliosa festa che ne è seguita sono stata presa in giro nell'ordine da: tutti gli amici, che hanno giurato di essersi commossi di fronte al mio capitombolo, la sposa, lo sposo, il fotografo, l'addetto al filmato, il testimone della sposa. Per fortuna i camerieri non erano presenti alla cerimonia!
In ogni caso è stato un matrimonio come non ne avevo mai visti prima tanto era bella la location, divertente la compagnia e buono il cibo!
Tornata a casa, e alla dura realtà, me ne sono strafregata della stanchezza del viaggio, del lauto pranzo nuziale del giorno precedente (6 ore abbondanti di cibo, balli e canti), degli abbondanti 35°C e mi sono preparata un piattino ipercalorico al forno (pazza!). Giusto per fare in modo di non rientrare più nel tubino!


TERRINE di PATATE E e PESTO

Ingredienti (per 2 persone):
2 grosse patate o 3 medie
2 fette di prosciutto arrosto
1 mozzarella
80 g pesto genovese
2 cucchiai parmigiano grattugiato
burro
sale, pepe nero

Lessare le patate con la buccia per almeno 40 minuti e sbucciarle. Tagliare le patate a fette spesse circa un dito. Sminuzzare la mozzarella e tenerla da parte. Imburrare due pirofiline monoporzione da forno e adagiare sul fondo una fetta di prosciutto. Spargere un cucchiaino di pesto sul prosciutto e coprire con un primo strato di fette di patate. Salare e pepare leggermente. Cospargere con la mozzarella spezzettata e condire con un altro cucchiaino di pesto. Coprire con un secondo strato di fette di patate e cospargere con un cucchiaio di parmigiano grattugiato e con un ultimo cucchiaino di pesto. Infornare a 180°C per circa un quarto d'ora o comunque finchè non si sarà formata una crosticina dorata. Servire le terrine calde ma attenzione a non scottarsi la lingua! Con questo caldo ci voleva proprio.
Buon appetito!

Terrina di patate e pesto



Con questa deliziosa ricetta partecipo al contest "patatoso"di Pane e olio

2 commenti:

  1. oooops,che figuraccia! però dai, anche questi piccoli "incidenti" entrano a far parte dei ricordi di una bella giornata! chissà quante risate ti farai insieme ai tuoi amici ripensando a quel capitombolo! ;D
    la terrina di patate e pesto è stata davvero un'ottima consolazione!!

    RispondiElimina
  2. ciao e benvenuta nel mio blog. Scusami ma dopo quello che ho letto me la sono fatta anche io una risata. Immagino che situazione imbarazzante.
    Grz per la tua ricettina la metto subito in lista. Se ne hai altre manda pure.
    baci a presto

    RispondiElimina