venerdì 8 luglio 2011

Cena per lui

Ogni tanto, anche se non sempre, cerco di compiacere l'ometto di casa preparando qualcosa che gli faccia luccicare gli occhi. Ecco, questo è uno di quei giorni.
Oddio, non è che si lamenti quando trova la cena pronta, poveretto, però si vede che mentre guarda le distese di insalata che solitamente gli preparo, sopra la sua testa si materializza la fantomatica nuvoletta di pensieri con salsicce e costolette...manco fosse Homer Simpson!
Stavolta invece ho visto come gli si è illuminato il viso rientrando a casa da lavoro
"Ma questo profumino....viene da casa nostra???"
"Eh si, sono stata io....."
E' bello contribuire alla felicità di una persona cara e a volte basta veramente poco: in questo caso, una spalla d'agnello arrosto!

Non amo molto la carne d'agnello (in effetti questo pezzo stazionava nel congelatore dal periodo pasquale): carne piuttosto grassa con un sapore troppo forte per i miei gusti ma che il mio Homer adora. Si presentava quindi la sfida di riuscire a rendere l'agnello non solo edibile, ma anche gradevole, per la sottoscritta. E allora via con la sperimentazione! Certo che forse con tanti aromi....Rosmarino? Troppo classico. Aglio? Qualcosa che lasci la bocca pulita...Limone! E poi? Basta? Qualcosa di verde ci vuole....
Ce l'ho fatta! Abbiamo finalmente una buona ricetta per l'agnello!

AGNELLO con ALLORO e LIMONE

Ingredienti:
600 g spalla di agnello
1 limone
3 foglie alloro
3 spicchi aglio
insaporitore Oris
100 ml vino bianco
olio evo
sale, pepe

Massaggiare la spalla d'agnello con sale, pepe, aglio tritato e l'insaporitore in modo che gli aromi aderiscano bene alla carne e penetrino bene al suo interno. Praticare delle piccole incisioni nella carne e riempirle con gli aromi e le foglie di alloro spezzettate. Tagliare il limone a fettine sottili e adagiarne la metà in una teglia da forno leggermente unta con un cucchiaio di olio evo. Posare la spalla di agnello sulle fette di limone e ricoprirla con le restanti fettine. Irrorare con un filo d'olio evo e con il vino bianco. Coprire con un foglio di alluminio e far cuocere in forno caldo (180° C) per circa un'ora. Trascorso questo tempo togliere l'alluminio e alzare la temperatura del forno al massimo per 15 minuti: in questo modo il fondo di cottura si restringe, la carne assume un bel colorito ambrato e forma una deliziosa crosticina croccante. Lasciar riposare fuori dal forno per 5 minuti e servire la spalla accompagnata da una fresca insalatina verde e dal limone.

Agnello arrosto con alloro e limone

5 commenti:

  1. Idem!!! anch'io non preferisco la arne d'agnello, ma a quanto pare ei riuscita a mascherare bene quel sapore di selvatico...ha una bellissima faccia!!!!

    RispondiElimina
  2. Ma brava! mi piacciono questi accostamenti alloro e limone per smorzare il forte gusto.
    Baci!

    RispondiElimina
  3. A me la carne d'agnello con il suo gusto forte piace, ma sono certa che anche la tua proposta è molto valida!!!
    E se poi il tuo Homer ha detto si!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  4. Un piatto saporito, ovvio che l'ometto di casa sia rimasto contento, anche il mio sarebbe stato molto felice.

    RispondiElimina
  5. buongiorno ci sono novità per il contest..passa a trovarci..buonooo

    RispondiElimina