martedì 28 settembre 2010

Una torta salata...mancata!


Questa storia inizia con la mia voglia di preparare una torta salata che mi permettesse di eliminare un po’ di cose dal frigo e si conclude con la voglia di ripetere l’esperimento e una ricetta completamente diversa!
Procediamo con ordine: ho provato una nuova torta salata, inventata sul momento in base alla disponibilità degli ingredienti, ma non mi ha completamente soddisfatta e sono convinta di poterla migliorare (senza contare che il fidanzato ha mugugnato non poco a causa dell’eccesso di verdure presenti)!
Per tali motivi la scrittura della ricetta è rimandata ad un futuro prossimo, tanto più che ho un altro rotolo di pasta sfoglia da far fuori al più presto!
Ecco quindi che ho deciso di scrivere una ricetta super-collaudata, semplice e molto saporita: “filetto di persico ai pomodorini”.
Si tratta di un piatto di cui mi sono innamorata anni fa in un noto ristorante di Marina di Massa e che ho tentato di riprodurre: il risultato è ovviamente diverso ma comunque soddisfacente per il palato! La ricetta originale prevedeva della rana pescatrice… purtroppo le mie tasche non mi consentono di mangiarla spesso, così ripiego spesso sul pesce persico, più economico ma dalle carni comunque bianche e gustose!


Filetto di persico ai pomodorini

Ingredienti per 2:
-          Filetto di persico da circa 700 g
-          Circa 25 pomodorini
-          Uno spicchio di aglio
-          Farina
-          Mezzo bicchiere di vino bianco
-          Olio extravergine di oliva
-          Qualche foglia di basilico
-          Sale e pepe

Tagliare a bocconcini il filetto di persico e rotolarli nella farina. Lavare i pomodorini e tagliarli a metà.Nel frattempo mettere a scaldare a fuoco medio in un tegame (o anche in uno Wok che permette di usare meno olio) l’olio con lo spicchio d’aglio sbucciato e schiacciato. Quando l’aglio inizia ad abbrustolirsi, toglierlo dal tegame e aggiungere il pesce. Far rosolare i bocconcini in ogni lato e poi far sfumare con il vino. Continuare la cottura a fuoco più basso e aggiungere i pomodorini. Salare e pepare a piacere e lasciar cuocere altri 10 minuti circa facendo attenzione a non far bruciare il fondo di cottura. Un minuto prima di togliere dal fuoco profumare con  4 – 5 foglie di basilico fresco spezzettato a mano.
Buon appetito (tenere a portata di mano il pane perché il sughetto sul fondo del tegame è un invito a fare scarpetta!)!!!

Nessun commento:

Posta un commento