mercoledì 3 giugno 2015

Chi ha il pane non ha i denti

Mentre nello scorso post mi lamentavo dell'improvviso maltempo, che ha mandato in fumo tutti i miei preparativi per il mare, nello scorso weekend, dal punto di vista meteorologico, non c'è stato niente da dire: cielo limpido sereno e soleggiato in tutta Italia. Eppure....io mi lamento lo stesso! E' mai possibile che per una volta che c'è un megagalattico ponte di 4 giorni e il tempo è meravigliosamente caldo e soleggiato, io debba starmene rinchiusa in casa a ingozzarmi di cortisone e antibiotici per una tracheite provocata dall'aria condizionata polare che sono costretta a tenere a lavoro??????
Non era mai successo niente in 2 anni e ora: tosse, raffreddore, naso chiuso e rantoli vari.
Quando ci si mette la sfiga c'è poco da fare se non soccombere e sperare di riuscire almeno ad avvistare il mare un paio di volte durante l'estate che sta arrivando.
Per ora, se voglio vedere il mare mi devo accontentare delle foto altrui o dei suoi meravigliosi frutti.
Ho recentemente scoperto che il gusto dei gamberi si sposa magnificamente con quello dell'avocado, che sto imparando ad usare in modo sempre più ampio. In questo caso ho preparato una salsa voluttuosa, morbida e delicata che si accosta egregiamente con un semplicissimo gambero bollito: la mia ricetta per placare la mia voglia di mare!



CODE di GAMBERO con SALSA di YOGHURT e AVOCADO

Ingredienti (per 4 persone):
500 g code di gambero
1 avocado
125 g yoghurt bianco magro
1 cipollotto fresco
olio evo
sale
sumac (facoltativo)


Lessare le code di gambero in acqua bollente per 5 minuti al massimo, poi scolare e tenere da parte. Se si è particolarmente volenterosi togliere il guscio lasciando solo la codina.
Preparare la salsa: sbucciare un avocado ben maturo e frullarlo con lo yoghurt, il cipollotto pulito e tagliato a fettine, un paio di cucchiai di olio evo e una presa di sale. La salsa deve risultare morbida e omogenea. Versare la salsa in una ciotolina e guarnire con un pizzico di sumac (sommacco) o, in alternativa, con dell'erba cipollina tritata. Servire fredda insieme alle code di gambero bollite.
Buon appetito!


3 commenti:

  1. Quella salsetta nella quale intingere le code di gambero.. mi stra-piace!!!!!!!!! è un'idea fresca e veloce.. smack

    RispondiElimina
  2. Mi sembra una buonissima idea per annegare i gamberi! Sono un rottame anche io, sei in buona compagnia ;) Bacioni

    RispondiElimina
  3. Noi esseri umani dobbiamo lamentarci sempre, altrimenti (forse) ci annoiamo!!! Comunque ti capisco anch'io in ufficio lotto con sta aria...io la spengo, ma appena mi alzo qualcuno la riaccende!!!!

    RispondiElimina