sabato 7 marzo 2015

Notte da uragano

Ho sempre avuto paura del vento. Fin da piccola. Fin da quando vidi i danni provocati da una tromba d'aria al mare. Una scena che non riesco a dimenticare. Adesso, l'orrore che si ripete. Due notti fa la Toscana è stata flagellata da quello che può essere descritto solo come un uragano. Raffiche di vento fortissimo, fino a 170 km/h che mi hanno tenuta sveglia fin dalle 4 del mattino. Lo sentivo fischiare acutissimo attraverso le fessure e ululare fra gli edifici; sentivo la casa scricchiolare, tegole e vasi volare via e cadere ovunque.
Eppure è stato solo al mattino che ho avuto la percezione della gravità della situazione, quando ci siamo accorti che una grossa lastra di plastica, volata via dalla copertura di un capannone, bloccava la porta d'ingresso. Rimossa la lastra, sono stata letteralmente scaraventata contro la ringhiera appena ho provato ad uscire sul terrazzo: mai provato un vento così forte.
Il mio paese è stato tra i più colpiti: decine di alberi, vecchi di molti anni, divelti, se non proprio spezzati ingombrano ancora le strade creando uno scenario abbastanza apocalittico, tetti scoperchiati e aziende rase al suolo.
Da anni i climatologi paventano una estremizzazione dei fenomeni meterologici a seguito dei cambiamenti climatici globali che si stanno verificando: che questo sia l'inizio?
In teoria non dovrebbero formarsi uragani in similli zone: non siamo ai Tropici e nemmeno nelle sconfinate lande americane eppure ciò che è successo l'altra notte parla chiaro.
Se dovesse ripresentarsi una cosa del genere che faremo? Come ci prepareremo e difenderemo?
Non resta che indossare un paio di scarpette rosse e sperare che il vento ci porti nella terra di Oz...

Un dolce. C'è decisamente bisogno di un dolce. Particolare per la presenza della farina di mais, profumato da mandorle e brandy, goloso con il cioccolato ma facile e veloce, per chi non ha tempo da perdere ma vuole trovare un buon dolcino per colazione.



PLUMCAKE MAIS e CIOCCOLATO

Ingredienti:
110 g farina di mais tipo fioretto
50 g farina integrale
25 g maizena
40 g di mandorle spellate (o farina di mandorle)
125 g yoghurt bianco (anche magro)
2 uova
150 g di zucchero di canna
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito per dolci
25 ml olio di semi di arachide (o altro olio di semi)
1 bicchierino di brandy
3 cucchiai di gocce di cioccolato fondente

Tritare finemente le mandorle con il mixer. In una terrina montare le uova con lo zucchero di canna, quindi aggiungere le mandorle tritate, l'olio, lo yoghurt e il brandy. Mescolare la farina integrale, quella di mais (previamente setacciata in modo da eliminare le parti più grossolane), la maizena, il lievito e la vanillina e incorporare tutto al composto cremoso continuando a mescolare. Infine aggiungere le gocce di cioccolato leermente infarinate e omogeneizzare delicatamente il tutto. Rivestire uno stampo da plumcake con carta da forno, riempirlo con l'impasto ottenuto e infornare a 180°C per 40 minuti (controllare la cottura con uno stuzzicadenti). Sfornare, lasciare raffreddare e servire per accompagnare una tazza di thè o di caffèlatte.
Buon appetito!

9 commenti:

  1. Anche da me vento molto forte da ieri. Mi fa paura. IO vivo in un vecchio casolare e a volte ho come l'impressione che la casa possa prendere il volo, proprio come nel mago di Oz!!
    Particolare questo cake che ha lo yogurt nell'impasto con questo tipo di farine. Baci.

    RispondiElimina
  2. Hai saputo interpretare bene anche le mie paure.
    Buona la torta allo yogurt con la farina gialla
    Buon 8 marzo
    amelie

    RispondiElimina
  3. Cara Jeggy, mi dispiace per quello che è accaduto, tutta l'Italia prima o dopo attraversa periodacci e sembra che nessuno cerchi rimedi. Forse davvero dobbiamo cercare il regno di Oz. Nel frattempo, assaggio volentieri il tuo dolce, baci

    RispondiElimina
  4. sicuramente buono questo plumcake adoro tutti gli ingredienti. Baci

    RispondiElimina
  5. sicuramente buono questo plumcake adoro tutti gli ingredienti. Baci

    RispondiElimina
  6. Ciao Jeggy, ti auguro un buon we, io starò in silenzio....

    RispondiElimina
  7. Voce quasi tornata, però adesso ho la tosse :(((

    RispondiElimina
  8. Un plum cake delizioso ^_^!
    Volevo farti i complimenti per il tuo curatissimo blog al quale mi sono appena unita per non perdere di vista alcuna novità culinaria . . . se ti va di passare dalla mia neo pagina mi trovi su scrignodidelizieglutenfree ^_^
    A presto :)

    RispondiElimina