mercoledì 27 luglio 2016

Cataclismi biblici

Venerdì sera. Ore 18.00. Varco in uscita la porta del laboratorio. La prospettiva di un weekend senza pensare al lavoro mi fa sorridere....Per me è il momento più bello della settimana.
Ore 18.05. Telefonata isterica del maschio alfa il quale mi informa che abbiamo casa allagata. Mentre i miei sogni di relax svaniscono alla velocità della luce mi precipito a casa dove l'acqua sta scrosciando giù dal terrazzo che neanche le cascate del Niagara. Trovo i miei suoceri e l'idraulico intenti a spalare da cucina e salotto uno strato alto 3 dita di acqua, mentre dal soffitto sembra che piova. L'origine del dramma (che si consuma sempre quando non c'è nessuno in casa) è il filtro della caldaia, situata in soffitta, che si è misteriosamente rotto! Dopo che la soffitta si è allagata l'acqua ha percolato attraverso muri e soffitti per giungere in salotto, più precisamente sul divano e sul mio portatile, che non è sopravvissuto all'onda anomala.
Così, mentre l'Italia era stretta nella morsa del caldo noi, che ci sentiamo parecchio originali, sembravamo dei pescatori di arselle. Solo che eravamo in casa, non al mare.
Il fatto è che dopo esserci chiusi fuori di casa e aver rischiato l'incendio ora non potevamo che essere preda dell'acqua.
Se continuiamo così sarà bene che mi rifornisca di insetticidi perchè a breve mi aspetto un'invasione di cavallette!

Dopo tali sventure chi avrebbe mai voglia di mettersi a cucinare? Io no di sicuro ma essendo comunque affamata e bisognosa di qualcosa di appagante mi sono rimboccata le maniche e in 5 minuti appena ho preparato la cena: una insalata fresca e sfiziosa che ho visto servire da un catering a lavoro e che mi ha decisamente convinto, tanto che l'ho già fatta varie volte.




INSALATA alla MELA VERDE

Ingredienti (per 1-2persone):
1 mela verde
2 costole di sedano
Pinoli
parmigiano reggiano
aceto di mele
olio evo
sale, pepe nero

Lavare e asciugare le coste di sedano, poi eliminare le estremità più dure e fibrose e tagliarle a fettine. Lavare la mela e tagliarla a dadini dopo aver eliminato il torsolo. Io lascio la buccia perché mi piace ma può essere tranquillamente eliminata. Fare delle scagliette con il parmigiano. Riunire sedano, mela, parmigiano e pinoli in una terrina e condire tutto con una emulsione preparata con 2 cucchiai di olio evo, 1 cucchiaio di aceto di mele, una presa di sale fino e poco pepe nero. Servire subito.
Buon appetito!

N.B.  Trovo carina l'idea di servire questa insalata in dei cestini monoporzione fatti di pasta di pane o di pizza.


8 commenti:

  1. O_O oh nooo.. vi consiglierei un bel viaggetto a Lourdes! casa allagata pure??????? mi dispiace.. che pizza.. non c'è pace.. Consoliamoci con un'insalata fresca.. Ottima la tua proposta.. smack

    RispondiElimina
  2. Oh santo cielo.. spero che ora sia tutto sistemato! ovvio che queste cose succedono sempre quando non si è in casa, come il congelatore PIENO che si scassa quando sei in ferie ...arrivi e sbatti nel cassonetto dell'immondizia chili di carne, quintali di verdura dell'orto lavata, cucinata, porzionata.... teglie di lasagne pronte da infornare.. indovina a chi è successo.. e la caldaia che si rompe il 24 di dicembre? dai.. ti ho fatto sentire una mosca meno bianca? :-))) la cosa veramente inquietante sono i suoceri ad aspettarti non tanto le cascate del Niagara in casa... mi passi una porzione di questa fantastica insalata? ho bisogno di vitamine e coccole..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti anche a te ne capitano di notevoli! Mal comune mezzo gaudio? ☺

      Elimina
  3. Quella del congelatore che si rompe mentre sei in ferie l'ho vissuta anche io e con la casa che sembrava appestata da un'orda di cadaveri... poi vari altre che per scaramanzia non racconto, come dire, non sei l'unica, la sfiga ci vede benissimo ;))) ma quello che ti fa onore è che racconti con molta ironia e ti assicuro che è una bellissima cosa. Sai che è quella che mi manca quando non ti sento da un po', comunque l'insalata è buonissima... bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inutile rodersi il fegato quando il danno e' fatto. Tanto vale vedere il lato comico della situazione! Per fortuna non e' niente di irreparabile.

      Elimina
  4. Così come l'hai raccontata, complimenti per l'ironia, sembra una gran bella avventura....spero però che a me non succeda mai, non sarei così brava a gestirla.....ottima la tua veloce e sfiziosa insalata!!!
    Baci

    RispondiElimina
  5. Insalata sfiziosa da fare. È cmq sono cose che capitano te lo posso assicurare. Baci

    RispondiElimina
  6. Buone vacanze Jeggy, ci sentiamo a settembre!!!

    RispondiElimina