mercoledì 25 novembre 2015

Un sogno che diventa realtà

Ero una bambina di circa 7-8 anni. Frequentavo la scuola elementare e ogni anno una delle maestre partiva per un viaggio all'estero. Allora era abbastanza raro perciò la cosa aveva grande risonanza all'interno dell'istituto. Al suo rientro veniva dedicato un giorno di scuola per la visione delle diapositive delle foto scattate durante il viaggio. Ricordo le foto di Perù, Cile, Bolivia, Brasile ma sono state le foto dell'India che mi hanno stregato. Quei templi riccamente decorati, i colori, i fiori, la controversa storia del Paese, le religioni hanno catturato la mia speciale attenzione, scatenando la mia fantasia su viaggi e avventure esotiche. Forse è stato proprio lì, in quella piccola aula buia stipata di bambini, che è nata la mia voglia di viaggiare.
Prima di capire che cosa volessi fare nella mia vita sapevo che volevo andare in India, anche se ho sempre percepito questo desiderio come di improbabile realizzazione.
E ora invece sono qui, il passaporto in una mano, un biglietto aereo per Nuova Delhi nell'altra e ancora non riesco a capacitarmi che stia succedendo davvero.
Domani vado in India.
Nonostante tutto ciò che ho letto, studiato, sognato e immaginato non so davvero cosa aspettarmi, sono ancora incredula. So che sarà un'esperienza forte, ricca di contrasti, un sogno che diventa realtà.
Non posso che lasciare l'Italia con un classico della cucina indiana: il pollo tandoori. Lo preparo da anni, sempre secondo la stessa ricetta, che mi piace moltissimo, anche più di quello che mangio nei ristoranti etnici. In pratica si tratta di pezzi di pollo marinato in un mix di yoghurt e spezie e successivamente cotto nel tradizionale forno di terracotta, il tandoori, appunto, da cui prende il nome questo tipo di cottura. Con il tandoori si ottiene una cottura che è una via di mezzo tra il forno tradizionale e il barbecue. Ovviamente io non ho un tandoori in casa e mi sono arrangiata con il forno. Al mio ritorno saprò dire se sono riuscita a riprodurre quei sapori oppure no! ;-)
Intanto buon viaggio a me!



POLLO TANDOORI

Ingredienti (per circa 4 persone):
1 pollo a pezzi
300 ml di yoghurt bianco
3 cucchiaini di mix di spezie per tandoori
3 spicchi d'aglio
1 scalogno tritato
1 cucchiaio di paprica in polvere
1 cucchiaino di peperoncino in polvere
1 cucchiaio di ginger fresco tritato
1 cucchiaino di semi di senape
1 cucchiaio di semi di cumino
1 cucchiaino di curcuma
qualche grano di pepe bianco
2 cucchiaini di concentrato di pomodoro
succo di 1 limone
sale

Spellare il pollo e tagliarlo a pezzi incidendo un po' le carni. Massaggiare il pollo con il succo di limone e un cucchiaio di sale e lasciare riposare una decina di minuti.
Sbucciare l'aglio e pestarlo in un mortaio insieme ai semi di senape, di cumino e al pepe bianco fino ad ottenere una purea.
In una ciotola mescolare lo yoghurt, la purea di aglio e spezie, lo scalogno, il ginger, il concentrato di pomodoro, le altre spezie e un po' di sale (non troppo: la carne è già stata salata!), poi versare sul pollo in modo che sia tutto ben impregnato. Lasciare riposare in frigo tutta la notte. Trascorso il tempo di riposo disporre i pezzi di pollo sulla leccarda del forno e cuocere per 30-35 minuti a 200°C avendo cura di girare i pezzi a metà cottura. Alla fine le estremità del pollo dovranno essere appena abbrustolite.
Servire accompagnato da riso basmati bollito o da naan.
Buon appetito!


8 commenti:

  1. Allora buon viaggio a te e torna indietro sana e salva nella speranza che ti divertirai per tutto il tempo che starai lì. Il pollo sicuramente è molto saporito, ci dirai se era proprio così !

    RispondiElimina
  2. Ma che bello!L'India suscita in me un grande fascino e non vedo l'ora di vedere su queste pagine un po' di foto ed un bel resoconto. Anche la cucina indiana mi piace molto e questo pollo sarebbe proprio da provare. Il mix di spezie per il pollo tandoori dove potrebbe essere reperito??un bacione, Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Il mix di spezie si può trovare talvolta anche nei supermercati (della Cannamela, se non ricordo male), altrimenti nei negozi di Altromercato o negozi etnici. L'ho trovato anche nelle bancarelle che vendono spezie (a volte ci sono durante i mercati internazionali) anche se credo che d'ora in poi ordinerò online al negozio che ho svaligiato a Jodhpur!!!

      Elimina
  3. Il tuo sogno è ormai realtà ......immagino sia tornata ma sicuramente i magici colori, sapori e odori dell'India ti rimarranno sempre nel cuore!!!
    Ti auguro un meraviglioso 2016, baci

    RispondiElimina
  4. Auguri di un 2016 scintillante, ti abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia la cucina indiana!!!! Adoro tutto ciò che etnico e il pollo tandoori l'ho provato solo al ristorante... proverò la tua versione e non vedo l'ora di leggere i tuoi racconti di viaggio!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Jeggy, mi dispiace non essere passata prima delle feste per farti gli auguri, ma sono scappata da amici per non restare a casa, un po' di corsa, un po' di soppiatto, come se avessi potuto ingannare i ricordi e non portarli con me... Sono feste difficili, la malinconia mi sta appollaiata sulla spalla, non vedo l'ora che finiscano per riprendere il lavoro. Come è andato il viaggio in India? Forse l'unica cosa che vorrei fare davvero è un bel viaggio, ma non sono sicura di voler partire da sola e così non parto. Che frana sono diventata! Aspetto di leggerti e di vedere qualche foto, un abbraccio e BUON ANNO :)

    RispondiElimina
  7. davvero un'intrigante piatto :) adoro l'india anch'io....

    RispondiElimina