mercoledì 25 giugno 2014

Fine dei Mondiali

E l'Italcalcio è finito fuori dai Mondiali 2014. Meglio per me che, per tollerarne la visione, mi rimpinzavo di porcherie d'ogni genere. Almeno la smetterò di ingozzarmi di patatine e popcorn! C'è da dire che la fame l'ha fatta da padrona in questa ultima partita: quella di Suarez, che si è sentito in vena di assaggiare Chiellini (confesso che quando ho capito cosa era successo ho riso come una matta per l'assurdità della situazione) e quella che invece è mancata totalmente alla compagine italiana. Perchè anche se di calcio mi vanto di non capire un'acca, mi reputo pur sempre un'atleta, abituata a match e gare, e quello che balzava immediatamente agli occhi era la mancanza di grinta, la voglia di fare, la "fame" di vincere in barba alle difficoltà. Non ho bisogno di capire tecnica e tattica, di incolpare arbitri, avversari molesti, condizioni meteo avverse per dire che senza volontà si fa ben poco, anche se ci si sente dei fenomeni (a parole). Perciò trovo giusto che la squadra italiana sia stata eliminata. Tutto questo potrà sembrare poco patriottico ma sarebbe davvero giusto andare avanti in un campionato o in qualunque altro campo senza meriti? Resta l'amarezza di non poter tifare il proprio paese, la pochezza dei nostri calciatori e le immancabili polemiche di cui ho già piene le tasche dopo nemmeno 24 ore. Con questo post concludo le mie disquisizioni calcistiche sperando che il tennis di Wimbledon, da un lato, e l'Italvoley, dall'altro, offrano spettacoli più edificanti.
Poco patriottico è anche il piatto di oggi: una deliziosa cremina da gustare davanti alla TV per coloro che continueranno a seguire assiduamente le partite. Ha superato alla grande la prova "maschio alfa" perciò considero la salsa promossa a pieni voti e la consiglio a tutti i campioni che hanno fame!!!



HUMMUS di LENTICCHIE SPEZIATO

Ingredienti:
350 g lenticchie lessate
il succo di 1/2 limone
zenzero fresco
1 spicchio di aglio piccolo
1 cucchiaino semi di sesamo
1 cucchiaino semi di cumino
1 cucchiaino semi di coriandolo
curcuma
olio evo
sale

Sgocciolare molto bene le lenticchie: è importante se non si vuole che la salsa sia troppo liquida. In un mortaio pestare i semi di cumino, di coriandolo e di sesamo. Porre in una ciotola le lenticchie, il succo di limone, lo spicchio d'aglio sbucciato e privato dell'anima,  un piccolo pezzo di zenzero sbucciato, mezzo cucchiaino di curcuma, Aggiungere anche i semi pestati, una presa di sale e un cucchiaio di olio evo e frullare con il pimer a immersione fino a ottenere una crema omogenea. Servire cosparso di semi di sesamo e accompagnare con piccoli cracker.
Buon appetito!


3 commenti:

  1. Guarda la penso esattamente come te! E' stata la cosa detta sin dalla prima partita "ma questi hanno capito che devono disputare una partita? sembrano scoglionati.." ecco! alla fine così è stato per la 2° e l'ultima partita che ci ha definitivamente e giustamente buttati fuori! Godiamoci il tuo hummus di lenticchie.. davvero originale.. Baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  2. ehmm...Mondiali a parte..mio figlio ha pianto per venti minuti povero cucciolo, mi piacciono queste ricette particolari, con un tocco di esotico... m'incuriosisce proprio!! Brava Jggy un abbraccio!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Jeggy, a parte questo humus che mi spalmo a mani basse sul pane, hai proprio ragione sulla nostra squadra ai mondiali, niente di edificante, nessuna voglia di giocare, una pena.... ora mi sono data all'Olanda, che mi piace molto, sempre all'attacco, con grinta e coraggio e tanta volgia di segnare, spera che questa volta riesca ad alzare la meritatissima coppa al cielo in barba alle squadre sudamericane.... un bacione a presto

    RispondiElimina