domenica 22 dicembre 2013

Potage Parmentier

Cerchiamo di essere onesti: chiunque abbia iniziato a scrivere un blog di cucina negli ultimi anni ha quasi sicuramente visto il film "Julie&Julia" e/o letto il relativo libro. Io non faccio eccezione.
Circa un mese fa ho terminato di leggere il libro e poco tempo dopo mi è capitato per caso di rivedere il film...le bruschette, l'aspic, l'aragosta, boeuf bourguignonne, aumento incontrollato della salivazione. Eppure è mai possibile che fino ad ora non abbia mai provato nemmeno una delle ricette di Julia Child? Purtroppo è così ma fortunatamente si può facilmente porre rimedio a questa incresciosa situazione! Non ho i libri di Julia Child ma cercando in rete e, come Julie, ho deciso di iniziare dalla ricetta più semplice (anche se non necessariamente facile, come ci sugerisce nel libro): il Potage Parmentier, ovvero la zuppa di patate e porri.
...
E' strepitosa!!!
Non era certo la prima volta che preparavo una vellutata di patate e porri ma, che diamine, non c'è proprio paragone! Il trucco c'è e si vede: il burro e la panna NON sono opzionali ma assolutamente necessari per la buona riuscita. Personalmente ho sempre usato l'olio al posto del burro (e talvolta nemmeno quello) e poco latte al posto della panna ma quello che viene fuori è un piatto totalmente diverso. Il Potage Parmentier è un'altra cosa. Grazie all'aggiunta di questi deliziosi grassi il gusto è ovviamente molto ricco e corposo ma anche delicato allo stesso tempo; la consistenza è cremosa ma non perfettamente vellutata, riempie la bocca e riscalda (cosa non proprio disprezzabile in questo periodo). Certo, è una mazzata calorica ma posso garantire che dopo una ciotola di questa zuppa si è sazi e appagati! Poi se si appartiene alla schiera degli impenitenti mangiatori incalliti, come me e il mashio alfa, si può perfino fare il bis senza vergogna e sentirsi comunque al settimo cielo! Pur nella sua semplicità sono convinta che non sfigurerebbe sulla tavola delle feste che si avvicinano. Provatela!



POTAGE PARMENTIER

 Ingredienti (per 3-4 persone):
4 porri
500 g patate
40 g burro
100 ml panna fresca
500-600 ml di acqua calda (o brodo vegetale)
sale, pepe nero

Lavare i porri e affettarli a rondelle non troppo sottili fino a che le foglie non sono dure (si, si utilizza anche la parte verde, che è una cosa meravigliosa perchè si limita tantissimo lo spreco). Sbucciare e tagliare a dadini le patate e tenerle da parte. In una pentola sciogliere il burro a fiamma bassa, poi aggiungere i porri tagliati e soffriggerli alcuni minuti fino a che non sono appassiti a fiamma più vivace. Aggiungere le patate, mescolare e lasciare insaporire un paio di minuti. Salare e iniziare a versare l'acqua o il brodo caldo. Far prendere il bollore, incoperchiare parzialmente e lasciare cuocere a fiamma bassa per 30-40 minuti (le verdure devono essere talmente cotte da spappolarsi a contatto con il mestolo). A fine cottura utilizzare un mestolo o una forchetta per schiacciare le verdure e ottenere una zuppa densa ma non troppo omogenea: niente pimer, nè frullatori (almeno cosìdice nel libro "Julie&Julia" ed io ho eseguito alla lettera). Se dovesse risultare troppo liquida rimettere sul fuoco per far evaporare l'eccesso di liquido. Aggiungere la panna mentre la zuppa è ancora sul fuoco, pepare leggermente e mescolare. Servire calda.
N.B. Per come la vedo io non c'è bisogno di aggiungere altro, nè crostini di pane, nè prezzemolo o latre guarnizioni: è perfetta così!

Buon appetito e buone feste a chiunque si troverà a passare da questo scalcinato blog!



4 commenti:

  1. Ciao Jeggy, che piacere sentirti! Ho letto che avete Kiki, adesso.... ma questo potage non è da dark lady, è una vera squisitezza! Tantissimi cari auguri anche a voi e un abbraccio grande grande :)

    RispondiElimina
  2. Carissima Jeggy, tanti auguri anche a te per l'anno nuovo!! E ,si, ho visto il film. Non so quanto sia stato determinante ma certamente ha influito molto. Delle sue ricette ho preparato il boeuf bourguignon -io adoro stufati e stracotti- ed il risultato è stato strepitoso!! la zuppa di cui parli tu la proverò di certo, già faccio e adoro la crema di porri e patate -almeno riesco a farla ingoiare ai miei due mostriciattoli + un mostrino che sarebbbe mio marito- un bacione!!

    RispondiElimina
  3. Eccomiii!!! Meglio tardi che mai ;-)
    Innanzitutto tanti, tanti, tanti auguri, ma anche tanti complimenti per questa deliziosa ricettina: semplice, ma gustosa, brava!
    P.S.: auguri anche a Kiki ;-)

    RispondiElimina
  4. Ciao Jeggy, come stai? Io sono nel delirio più totale e pubblico perché durante le vacanze ho cucinato un sacco visto che mi sono murata in casa per diverse ragioni. Ma mi piacerebbe tanto andarmene non so dove, anche se penso che per un pezzo il borsone resterà in cantina... Spero che tornerai presto al blog, mi mancano i tuoi post. Bacioni

    RispondiElimina