lunedì 3 novembre 2014

L'orto delle meraviglie

Da circa un mese avevo notato che nell'orto di mio suocero crescevano in gran quantità strani frutti giallo-verdi, a forma di pera, su di una pianta rampicante che si sta attorcigliando al povero melograno. Cosa fossero non riuscivo proprio a capirlo, così mi sono avvicinata per vedere meglio e ho scoperto che, tra l'altro sono completamente ricoperti di spine acuminate. Il mistero si infittiva: mai avevo visto, nemmeno in foto, simili frutti e non avevo idea nemmeno se fossero commestibili. Rosa dalla curiosità ho chiesto a mia suocera e il responso è stato:"zucchine spinose!".....mai sentite! Anche per i miei suoceri si tratta di un esperimento perchè non ne sanno altro riguardo questi frutti, nonostante abbiano attecchito benissimo e il raccolto sia davvero ragguardevole. Dunque ho cercato su internet e ho scoperto che si tratta di una antica varietà di zucca, conosciuta con vari nomi "zucchine spinose", "zucca centenaria", "melanzana spinosa". Potevo lasciarmi sfuggire l'occasione di provarle? Giammai! Ho aspettato il giusto grado di maturazione (devono essere gialle con le spine morbide) e ne ho colte 2. Eccole qui.


Prima di cucinarle devono essere sbucciate e deve essere tolto il torsolo interno. Attenzione: per questa operazione usare assolutamente dei guanti e non solo per le spine, che non sono così tremende, ma, soprattutto, per il liquido che fuoriesce al momento in cui si sbucciano, che è urticante. Come l'ho scoperto? Non ho usato i guanti naturalmente e i polpastrelli delle mie dita si sono spellati, arrossati e gonfiati in modo osceno in seguito ad una simpatica reazione allergica da contatto! Quindi, meglio usare i guanti! Ecco come si presentano le zucche all'interno:


In seguito le ho cucinate nel modo più classico che ho trovato, in umido con pomodoro e cipolla....in pratica una vera e propria ricetta vintage! Mi sono piaciute un sacco: il sapore dolciastro è simile a quello delle normali zucchine ma la consistenza è più soda e compatta, tipo mela. In definitiva direi che l'esperimento è ampiamente riuscito, nonostante le dita deturpate!



ZUCCHINE SPINOSE al POMODORO

Ingredienti (per 2-3 persone):
2 zucchine spinose
400 ml polpa di pomodoro
1 cipolla
vino bianco
parmigiano reggiano grattugiato (facoltativo)
olio evo
peperoncino (facoltativo)
sale

Sbucciare le zucchine (usando i guanti) per togliere le spine, eliminare il torsolo interno e tagliarle a dadi non troppo piccoli. Affettare finemente la cipolla e farla soffriggere per 5 minuti in un tegame con olio evo (4-5 cucchiai) e mezzo peperoncino piccante fresco o secco. Quando è morbida e trasparente versare nel tegame le zucchine tagliate a dadi e lasciarle insaporire un paio di minuti, poi aggiungere la polpa di pomodoro. Portare a bollore e abbassare la fiamma. Lasciare cuocere almeno 20 minuti: le zucchine devono risultare morbide e cedevoli infilzandole con una forchetta e il sughetto di fondo non deve essere troppo liquido. Aggiustare di sale e cospargere di parmigiano grattugiato prima di servire come contorno appetitoso.
Buon appetito!